Ultimi Giochi Pubblicati: Recensioni & Downloads

venerdì 24 luglio 2009

Enemy Territory Quake Wars gioco multipiattaforma basato basato su Wolfenstein Enemy Territory.

By With 2 commenti:

Enemy Territory Quake Wars gioco multipiattaforma basato basato su Wolfenstein Enemy Territory.

Enemy Territory: Quake Wars è un videogioco del genere sparatutto in prima persona creato da Splash Damage per Activision, basato su Wolfenstein: Enemy Territory (degli stessi autori).

 Il gioco è stato pubblicato per personal computer (Microsoft Windows, Linux e Mac OS X) il 28 settembre 2007 nel mercato europeo e australiano, mentre in quello statunitense il 2 ottobre. 

Non si tratta tecnicamente di un vero sequel di W:ET, ma di un gioco completamente nuovo, basato sul motore grafico sviluppato per Doom 3 e usato anche in Quake 4, l'id Tech 4; è stata tuttavia introdotta una nuova tecnologia, detta Megatexture, in grado di gestire spazi aperti molto estesi ma allo stesso tempo dettagliati.

Da W:ET eredita la filosofia del gioco tattico a squadre, multiplayer in rete, basato sulle classi di specialità, dove si affrontano due fazioni:



* gli Umani, con la tecnologia di un futuro non molto distante da oggi, il 2060
* gli Strogg, cyborg alieni e malvagi
Leggi anche: Medal of Honor Airborne, ottimo sparatutto ambientato nella seconda guerra mondiale.
Nonostante il gioco sia multipiattaforma, i produttori hanno affermato che gli utilizzatori della versione per console non potranno affrontare i giocatori delle versioni per personal computer.
Quake Wars quando eseguito sotto Linux non mostrerà la pubblicità di Massive durante il gioco.
etqw6
etqw4
etqw2
etqw14
etqw13
etqw12
etqw11

etqw10
etqw1

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
http://feeds.feedburner.com/LinuxGiochi

lunedì 20 luglio 2009

Doom 3 andata e ritono dall’Inferno, terzo capitolo della celebre serie Doom.

By With 2 commenti:

Doom 3 andata e ritono dall’Inferno, terzo capitolo della celebre serie Doom.

Doom3 è uno sparatutto in prima persona, sviluppato da id Software e uscito nel 2004.

È il terzo capitolo della celebre serie Doom, e il primo che abbandona il motore grafico originario (sviluppato nel 1993) per una nuova tecnologia chiamata id Tech 4, appositamente creata per esso.

Uscito dopo circa quattro anni di lavorazione, pur portando il "3" nel titolo non è un seguito diretto degli altri Doom, bensì uno spin-off, adattato alle nuove generazioni di hardware. Originariamente uscito per Windows e Linux, il gioco è stato convertito anche per Mac OS X (da parte di Aspyr Media) e per Xbox (da Vicarious Visions).

Quest'ultima versione è leggermente diversa rispetto alla controparte per home computer: graficamente meno dettagliata, ha inclusa una modalità multiplayer cooperativa per due giocatori

Nel 2005 è uscita una espansione, intitolata Doom 3: Resurrection of Evil, sviluppata da Nerve Software e da id Software.

Il motore grafico è in grado di gestire ombre e illuminazione in tempo reale, e non precalcolati durante il caricamento come avveniva in precedenza; inoltre è possibile dotare monitor e pannelli di interfacce grafiche particolarmente dettagliate e interattive. Un esempio della flessibilità di quest'ultime è dato dai minigiochi presenti nella sala giochi della base, oppure nel mod Terminal Doom, che permette di giocare all'originale Doom all'interno di Doom 3.

Leggi anche: Enemy Territory Quake Wars gioco multipiattaforma basato sul motore grafico sviluppato per Doom 3.

Il gioco si svolge su Marte, nell'anno 2145. Il protagonista (di cui non ci viene fornito il nome, è conosciuto come Doomguy benché non sia lo stesso protagonista dei precedenti Doom) viene trasferito in una base di ricerca della corporazione spaziale UAC, per una missione di routine. Con il proseguire della storia, nella base (dove, dopo il ritrovamento di manufatti marziani, vengono effettuate ricerche sui teletrasporti) si apre un portale collegato con l'Inferno, dal quale fuoriescono creature infernali che fanno strage di soldati e personale.

Fra i pochi sopravissuti dopo l'invasione, il marine deve trovare un modo per chiudere il portale e fermare il folle scienziato Malcolm Betruger, la "mente" dietro l'operazione. Dopo il ritrovamento del cubo delle anime, l'artefatto che salvò gli antichi marziani permettendo loro di divenire angeli e sconfiggere i demoni infernali, l'azione si sposta proprio all'Inferno: è questo l'unico luogo in cui sia possibile chiudere il portale e sconfiggere il male. Nel finale il cubo delle anime libera tutti, tranne Betruger, che si trasforma nel Maledict.
doom3_03
Doom 3 è ambientato, per la quasi totalità del gioco, all'interno delle varie sezioni della base marziana, in cui abbondano corridoi scarsamente illuminati e laboratori dotati di fredde luci al neon. Saltuariamente sono presenti sequenze ambientate all'esterno, sebbene di breve durata: non essendo Marte dotato di atmosfera, la riserva di ossigeno si esaurisce piuttosto rapidamente. Oltre che combattere con i nemici, è possibile ascoltare o leggere messaggi tramite i computer della base, azione a volte necessaria per proseguire con il gioco e solitamente utile per recuperare dell'equipaggiamento o informazioni.


Se da un lato la struttura "chiusa" dei livelli è in grado di creare un'efficace atmosfera piena di tensione, dall'altro ha attirato alcune critiche da parte della stampa e dagli stessi giocatori: infatti, pur essendo praticamente necessaria una torcia per orientarsi correttamente nei bui corridoi, questa non è integrata nelle armi o nell'equipaggiamento (come, ad esempio in Half-Life), bensì va selezionata ogni volta si desideri usarla, e non è comunque utilizzabile mentre si sta sparando. Questo, unito agli ottimi effetti sonori, contribuisce notevolmente a tenere il giocatore sotto perenne tensione, anche in assenza di nemici. È stata, inoltre, notata una certa ripetitività dell'architettura e alla lunga degli scontri con i nemici (che spesso si basano su "imboscate" e respawn), oltre che un gameplay semplicistico e poco innovativo, che comunque si adatta (per immediatezza) allo spirito del gioco.

Personaggi principali
Doomguy (il giocatore marine)
Dottor Malcolm Betruger
Elliot Swann
Jack Campbell
Sergente Thomas Kelly
Mostri e nemici
Mostri delle legioni Infernali
Zombie di ogni tipo
Imp
Pinky Demon
Cavaliere dell'Inferno
Cherub
Cacodemon
Trite
Tick
Mancubus
Revenant
Lost Soul
Arch-Vile
Maggot
Wraith
Boss
Vagary
Guardiano dell'Inferno
Sabaoth
Cyberdemon
doom-3
Armi
Torcia
Non propriamente un'arma, viene utilizzata per illuminare le zone eccessivamente scure ma può anche essere sfruttata per colpire i nemici. Non ha bisogno di ricariche, la batteria è infinita.
Pugni
L'arma più debole del gioco.
Pistola
Normale pistola semiautomatica di bassa potenza; utilizza munizioni convenzionali.
Fucile a pompa
Un fucile semiautomatico di alta potenza con caricamento a pompa. Utilizza pallettoni cal .12 con media dispersione.
Mitragliatrice
Un mitra d'ordinanza dei Marine, media potenza. Utilizza pallottole convenzionali.
Mitragliatore
Una devastante mitragliatrice a canne rotanti capace di sparare ad alta velocità. Lo sparo non è immediato, dato che le canne impiegano qualche frazione di secondo per ruotare alla giusta velocità. Usa munizioni blindate, ad alta potenza.
Bombe a mano
Delle granate a frammentazione con spoletta da 5 secondi, elevati potenza e raggio d'azione.
Motosega
Un simbolo di Doom. Potente motosega con cui fare rapidamente a brandelli qualsiasi cosa, a patto che sia molto vicina.
Lanciarazzi
Un'arma molto potente utile contro i nemici più coriacei; il caricatore contiene 5 razzi.
Fucile al Plasma
Un grosso fucile blaster a ripetizione di alta potenza. Utilizza celle di plasma come munizioni.
BFG-9000
L'arma più potente del gioco. Un cannone al plasma capace di indebolire e disintegrare avversari multipli, possono essere esplose fino a quattro cariche (un'intera cella di munizioni BFG) in un colpo, per eliminare più rapidamente i Boss,e un'arma molto pericolosa infatti se la si carica con troppa potenza di tiro rischia surriscaldarsi molto facilmente provocando un'esplosione danneggiando colui che la possiede
Cubo delle anime
L'ultima arma che troverete, si ricarica ogni 5 demoni uccisi. Lanciato, ricerca un mostro sulla sua traiettoria, lo colpisce e gli risucchia vita che viene poi passata al marine.
doom3_01
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
http://feeds.feedburner.com/LinuxGiochi

giovedì 16 luglio 2009

AssaultCube (ex-Action Cube) è uno sparatutto in prima persona basato su Cube engine.

By With 2 commenti:

AssaultCube (ex-Action Cube) è uno sparatutto in prima persona basato su Cube engine.

AssaultCube (conosciuto in passato come ActionCube) è uno sparatutto in prima persona basato su Cube engine. Anche se il suo scopo principale è quello del gioco in multiplayer, esso vanta anche una modalità in giocatore singolo, contro dei bot.

AssaultCube è disponibile gratuitamente per le piattaforme Microsoft Windows, Linux e Mac OS X. Tuttavia, anche se Cube engine è rilasciato sotto la licenza di software libero, parti integranti del gioco, come i media, sono rilasciate sotto licenze non libere.

AssaultCube fu progettato nel Luglio del 2004 da alcuni membri della comunità di Cube.

La prima versione ufficiale venne rilasciata nel Novembre 2006. Il progetto prevedeva di creare un gioco completamente nuovo, che fosse però semplice e realistico nello stesso tempo, nonché molto giocabile.

Leggi anche: Medal of Honor Airborne, ottimo sparatutto ambientato nella seconda guerra mondiale.
Un paio di schermate del "vecchio" Action Cube:


Il 6 maggio 2007, ActionCube è stato rinominato AssaultCube per richiesta dei sviluppatori di Action Quake.

Nonostante la sua grafica e il gameplay molto semplici, AssaultCube ha una base di giocatori molto consistente, grazie anche ad una dozzina di server gestiti dagli utenti, disponibili in qualsiasi momento. AssaultCube inoltre, vanta molti clan che partecipano a svariati tornei. Il motivo del suo successo, sempre piu' in ascesa, è dovuto al fatto che non richiede un hardware potente, ha un gameplay e una grafica molto semplici, ed è disponibile per tutte le piattaforme.

AssaultCube è stato progettato per essere molto piu' realistico di Cube mantenendo però, sempre lo stesso stile. In confronto con altri giochi, è piu' lento di Quake ma più veloce di Counter-Strike. Ci sono due squadre differenti, chiamate Cubers Liberations Army (CLA) e Rabid Viper Special Forces (RVSF).

AssaultCube mantiene un bug già presente in Cube, ovvero la possibilità di effettuare lo straferunning per muoversi molto più velocemente. Questa caratteristica non è stata mai rimossa per renderlo più interessante, e soprattutto simile al bunny hopping in Quake.

Un'altra caratteristica poco realistica, è quella di poter usare il rinculo delle armi (che spinge verso l'indietro) per effettuare mosse che consentono di raggiungere punti che altrimenti sarebbero impossibile da raggiungere. Anche questo è stato progettato appositamente per favorire i giocatori.
assault_cube
Le armi di AssaultCube non esistono in realtà, ma le imitano in maniera simile, come in ogni sparatutto in prima persona: il fucile d'assalto, mitraglietta, fucile di precisione, pistola, coltello, e fucile.

AssaultCube contiene ben 12 modalità di gioco, escludendo quelle in cui si fa uso di bot, nonché un editor interno:
Deathmatch e Team Deathmatch
One Shot One Kill e Team One Shot One Kill (Solo fucile di precisione)
Last Swiss Standing (Solo coltelli e granate)
Survivor e Team Survivor (Le squadre combattono finché una delle due vince)
Pistol Frenzy (Solo pistole, coltelli e granate)
Capture The Flag (Cattura bandiera)
Keep The Flag e Team Keep The Flag
Hunt The Flag

AssaultCube, come detto sopra, vanta un editor molto facile da usare, permettendo così, di creare svariate mappe. Molte mappe sono state ricreate da altri giochi - come per esempio, "de_dust2" da Counter-Strike.
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
http://feeds.feedburner.com/LinuxGiochi

lunedì 13 luglio 2009

Nibbles, controllare i movimenti del verme che si mangia i diamanti.

By With 2 commenti:

Nibbles, controllare i movimenti del verme che si mangia i diamanti.

Nibbles è un gioco nel quale l'utente controlla i movimenti di un verme.

 Il verme si muove sulla tavola, mangiando diamanti ed evitando i muri che circondano la stessa.

Per avviare Nibbles, selezionare Giochi /Nibbles dal menù Applicazioni, oppure digitare gnibbles sulla riga di comando.

Nibbles è incluso nel pacchetto gnome-games, che fa parte dell'ambiente grafico GNOME. Questo documento descrive la versione 2.20 di Nibbles.

L'obiettivo di Nibbles.
L'obiettivo di Nibbles è abbastanza semplice. Il giocatore controlla un verme, che se va a sbattere contro se stesso o contro un muro muore.

Si ottengono dieci vite prima della fine del gioco e si può vincere sia battendo il proprio punteggio più alto (o quello di un amico), sia completando tutti i livelli. È inoltre possibile giocare contro altri vermi controllati dall'intelligenza artificiale.

Fra le caratteristiche di Nibbles è presente anche il supporto multigiocatore fino a sei giocatori, anche in rete.

Utilizzare Nibbles.
Nibbles è un gioco semplice da utilizzare. Gli unici tasti necessari sono i tasti direzionali.

Utilizzo di base.

Avviando Nibbles verrà aperta la finestra principale mostrata qui sotto.
nibbles1
Per avviare una partita, selezionare Gioco / Nuovo.

Quando il gioco comincia, il verme apparirà nella parte alta a sinistra della schermata. Utilizzare la freccia all'insù per direzionare il movimento del verme verso l'alto, la freccia a destra per farlo girare a destra, la freccia a sinistra per farlo girare a sinistra e la freccia all'ingiù per farlo girare verso il basso.

Menù
La barra dei menù, posizionata nella parte alta della Finestra principale, contiene i seguenti menù:
Gioco
Questo menù contiene:
* Nuovo (Ctrl+N) Avvia una nuova partita di Nibbles.
* Partita in rete (Ctrl+G) Avvia una nuova partita in rete multigiocatore su GGZ Gaming Zone.
* Punteggi Mostra i punteggi alti.
* Pausa Mette in pausa la partita. Fare clic sull'opzione “Riprendi” dal menù per riprendere la partita.
* Fine gioco Termina la partita corrente e ritorna alla schermata del titolo.
* Esci (Ctrl+Q) Esce dall'applicazione.
Visualizza
Questo menù contiene:
* Schermo intero Cambia la modalità di visualizzazione da finestra a schermo intero e viceversa.
Impostazioni
Questo menù contiene:
* Preferenze Apre una finestra per modificare le preferenze.

Aiuto
Questo menù contiene:
* Sommario (F1) Display this manual.
Informazioni Apre la finestra di Informazioni che mostra delle informazioni su Nibbles, come il nome dell'autore e il numero di versione del gioco.

Diamanti
Nibbles ha tanti e differenti diamanti da mangiare. Ognuno ha un suo colore e serve a una funzione diversa. Soltanto i diamanti di colore viola chiaro rimangono in gioco il tempo necessario per essere mangiati (infatti è necessario mangiarli per completare il livello). Gli altri diamanti sono tutti bonus, ma appaiono sullo schermo solo per un breve tempo. È lasciato al giocatore il compito di scoprire che bonus viene dato dagli altri colori, tenendo sempre a mente che tutti influiscono o sul punteggio o sulla lunghezza del vere o su entrambe. Prestare attenzione quando si cerca di prendere questi diamanti bonus, è consigliato non distrarsi dai diamanti necessari per completare il livello.

Personalizzazione
Per modificare le impostazioni dell'applicazione, selezionare Impostazioni ▸ Preferenze. Verrà aperta la finestra di Preferenze. Tutte le preferenze vengono immediatamente salvate e applicate in maniera automatica.
nibbles1
Le proprietà nella scheda Gioco sono le seguenti:
Velocità
Controlla la velocità dei vermi.
Giocare i livelli in ordine casuale
Selezionando questa opzione i livelli avanzeranno in ordine casuale.
Abilitare i bonus fasulli
Quando abilitata, questa opzione consente di avere contemporaneamente due diamanti blu sullo schermo. Uno di questi, se mangiato, ridurrà la lunghezza del verme invece che aumentarla.
Abilitare i suoni
Controlla il sonoro del gioco.
Livello iniziale
Con quale livello verrà avviato il gioco. Utilizzare questa opzione se si desidera saltare immediatamente a un livello impegnativo.
Numero di giocatori umani
È possibile inserire fino a sei giocatori.
Numero di giocatori dotati di IA
È possibile inserire fino a sei giocatori dotati di IA. Notare che il numero totale dei giocatori umani e di quelli dotati di IA deve essere minore o uguale a sei.
nibbles2
Le proprietà contenute nella scheda Worm 1 fino alla scheda Worm 6 consentono di impostare delle preferenze specifiche per ogni singolo verme.

Controlli da tastiera
Questo elenco consente di modificare i controlli da tastiera per il verme selezionato. Per modificare un controllo, fare clic due volte sulla relativa voce e premere il tasto che si desidera impostare per quel controllo.

Usare movimento relativo.
Invece che muovere il verme verso la sinistra o la destra dello schermo, le frecce direzionali fanno voltare il verme a sinistra o a destra. Per esempio, se viene premuto il tasto freccia sinistra mentre il verme si sta muovendo verso sinistra, si girerà verso il basso della schermata.

Colore del verme.
Personalizza il colore del proprio verme, in modo da poterlo distinguere da quello dell'avversario nella modalità multi-giocatore.

Partite di rete
Nibbles ha il supporto per le partite in rete multigiocatore fornite da GGZ Gaming Zone. Collegandosi a un server su Internet di Nibbles è possibile sfidare altri giocatori in partite multigiocatore. Per avere notizie, aggiornamenti e una lista di server ai quali connettersi, consultare il sito web di gnome-games.

Per iniziare una partita multigiocatore di Nibbles, selezionare Gioco ▸ Partita in rete dal menù dell'applicazione.

Collegarsi a un server di rete di Nibbles
Avviando una nuova partita di rete viene mostrata la finestra di dialogo di connessione di Nibbles. In questa finestra è possibile scegliere un server al quale connettersi e il nome utente da utilizzare per la connessione.

È possibile collegarsi a un server utilizzando un accesso anonimo oppure un normale account già registrato. Gli account anonimi consentono di accedere in anonimato, mentre un accesso normale consente di riservare il proprio nome utente, protetto da una password a scelta dell'utente.

L'opzione Accesso anonimo va selezionata se si desidera utilizzare un account anonimo. Se si desidera creare un nuovo account normale, selezionare l'opzione Primo accesso, con un nome utente, una password e un indirizzo email a scelta. Se si ha già creato un account, è possibile collegarsi selezionando l'opzione Accesso normale, inserendo il proprio nome utente e la propria password.

Per collegarsi a un server è sufficiente fare clic sul pulsante Connetti.
nibbles3
Entrare in una stanza da gioco.
 
Una volta connessi al server è possibile scegliere la stanza nella quale entrare. Per partecipare a una partita multigiocatore di Nibbles, selezionare la stanza Nibbles.

Se invece si desidera ospitare una partita è sufficiente fare clic sul pulsante Avvia. Verrà creato un nuovo tavolo al quale altri giocatori potranno partecipare per iniziare delle nuove sfide. Se sono presenti altre partite già iniziate è possibile fare clic sopra un tavolo di gioco già avviato per parteciparvi. L'elenco dei tavoli di gioco sulla destra mostra il numero di posti disponibili, che rappresentano il numero di giocatori che possono prendere parte al tavolo di gioco.
nibbles4
Quando si crea un nuovo tavolo per partite di Nibbles viene mostrato un dialogo di preferenze che consente di personalizzare alcuni aspetti del gioco, come il numero minimo di giocatori per la partita. Una volta occupati tutti i posti liberi, nessun giocatore potrà più partecipare al tavolo di gioco.

È possibile chiacchierare con gli altri giocatori durante le partite di rete. Si possono chiedere aiuti e consigli, ma bisogna essere sempre gentili nei confronti degli altri giocatori.

Aspettare che altri giocatori partecipino alla partita
Dopo aver preso parte a un tavolo di gioco sarà necessario attendere che un numero sufficiente di giocatori entri nel gioco. La voce di menù Elenco giocatori consente di vedere un elenco di giocatori che partecipano al gioco. Una volta raggiunto il numero totale di giocatori per il gioco, la partita inizierà immediatamente.

Giocare partite multigiocatore di Nibbles
Le partite multigiocatore di Nibbles hanno praticamente le stesse regole delle partite normali, fatta eccezione per il fatto che si sta giocando contro altri giocatori umani. Ciò significa che probabilmente le strategie altrui saranno migliori rispetto a quando si gioca contro l'intelligenza artificiale.

Quando un giocatore vince, la partita termina e sarà possibile tornare alla schermata iniziale della partita di rete. Sarà possibile giocare un'altra entusiasmante partita multigiocatore di Nibbles!
nibbles5

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
http://feeds.feedburner.com/LinuxGiochi

sabato 4 luglio 2009

Medal of Honor Airborne, ottimo sparatutto ambientato nella seconda guerra mondiale.

By With 2 commenti:

Medal of Honor Airborne, ottimo sparatutto ambientato nella seconda guerra mondiale.

Medal of Honor Airborne è uno sparatutto in prima persona sviluppato e pubblicato dall'Electronic Arts e fa parte della serie Medal of Honor.

Il gioco è ambientato nella seconda guerra mondiale, e si impersona il soldato scelto Boyd Travers dell'82ª Divisione Aviotrasportata statunitense compiendo, dopo una breve missione di addestramento, 6 missioni in diversi scenari di guerra contro la Germania nazista.

Modalità di gioco.

Aspetto innovativo del gioco è l'assenza di punti di partenza fissi.

Infatti, all'inizio di ogni missione si viene lanciati con il paracadute, e spetta al giocatore scegliere il miglior posto per atterrare. Le mappe sono suddivise in varie zone, ognuna associata ad una sotto-missione; per terminare il livello vanno affrontate tutte in maniera non lineare.



Leggi anche: Guida A Second Life, Mondo Virtuale Elettronico Digitale Online (2a Parte).

1. Addestramento - In questa missione il giocatore impara a eseguire diversi tipi di atterraggi.

2. Operazione Husky - Questa missione si svolge in Sicilia, nel villaggio di Adanti, e impegna il giocatore contro le Camicie Nere italiane e la fanteria tedesca dell'Afrikakorps.

3. Operazione Avalanche - Nel complesso archeologico di Paestum ha luogo questa missione, dove Travers e la sua squadra si incontrerà con l'esercito regolare per distruggere posizioni antiaeree e anticarro tedesche.

4. Operazione Neptune - È il D-Day e la squadra di Travers dovrà distruggere centri strategici importanti di difesa dei tedeschi nei pressi della spiaggia denominata Utah Beach.

5. Operazione Market Garden - La missione si svolge nella città di Nimega in Olanda, e qui i paracadutisti americani faranno i conti con i Fallschirmjäger e i Panzergrenadier tedeschi per liberare il passo al XXX Corpo d'Armata britannico.

6. Operazione Varsity - Nel bel mezzo di un complesso industriale ad Essen, in Germania, l'appena promosso caporale Travers dovrà distruggere diversi carri armati nemici ed eliminare un cannone ferroviario nascosto.

7. Der Flaktürm - Nel cuore del Reich sorge un'enorme torre difensiva, la Flaktürm, e uno dei pochi aerei che è riuscito a superare i cannoni antiaerei è quello di Travers, che dovrà distruggere insieme al resto della compagnia l'enorme torre.

Nemici.

Durante la campagna si incontreranno diversi tipi di nemici:

* Camicie Nere italiane (1ª e 2ª missione)
o Armi: Mauser K98, MP40 e Stielhandgranate
* Fanteria Heer tropicale (2ª missione)
o Armi: Mauser K98, MP40 e Stielhandgranate
* Ufficiale Heer (2ª, 3ª e 4ª missione)
o Armi: MP40
* Fanteria europea Heer (3ª e 4ª missione)
o Armi: Mauser K98, MP40, StG44 e Stielhandgranate
* Fanteria Waffen SS (4ª e 5ª missione)
o Armi: MP40, StG44, G43 e Stielhandgranate
* Cecchino Waffen SS (4ª e 5ª missione)
o Armi: G43 con ottica
* Fallschirmjäger (5ª. 6ª e 7ª missione)
o Armi: StG44, G43 e Stielhandgranate
* Comandante Fallschirmjäger (5ª, 6ª e 7ª missione)
o Armi: StG44
* Panzergrenadier (5ª, 6ª e 7ª missione)
o Armi: Panzerschreck
* Fanteria d'élite Nazi (6ª e 7ª missione)
o Armi: StG44 e Stielhandgranate
* Truppa speciale Nazi (6ª e 7ª missione)
o Armi: MG42

Armi.

Nella campagna sono presenti armi della seconda guerra mondiale con suoni magistralmente riprodotti che possono essere potenziate in vari modi:

* Colt 1911A1
o Potenziamenti: fondina in pelle, grilletto di alta qualità e proiettili magnum
* Mauser C96
o Potenziamenti: calcio da spalla, caricatore da 20 colpi e modulo di conversione automatico
* Garand M1
o Potenziamenti: canna di alta qualità, mirino regolabile e lanciagranate MkII
* Springfield M1903
o Potenziamenti : otturatore levigato, clip a striscia da 5 colpi e lanciagranate MkII
* Thompson M1928A1
o Potenziamenti: calcio anteriore, compensatore e caricatore a tamburo da 50 colpi
* Browning Automatic Rifle (BAR)
o Potenziamenti: compensatore, mirino regolabile e doppio caricatore
* Karabiner 98k
o Potenziamenti: otturatore levigato, clip a striscia da 5 colpi e lanciagranate Granatwerfer
* Gewehr 43
o Potenziamenti: caricatore da 20 colpi, mirino di precisione e lanciagranate Granatwerfer
* Maschinenpistole 40 (MP40)
o Potenziamenti: doppio caricatore, caricatore da 64 colpi e pugnale
* Sturmgewehr 44 (StG 44)
o Potenziamenti: compensatore, doppio caricatore e mirino di precisione
* Fucile da trincea M12
o Potenziamenti: strozzatore modificato, pallettoni e Baionetta M2
* Maschinengewehr 42 (MG42)
o Potenziamenti: nessuno, arma fissa (può essere trasportata solo dalle Truppe speciali Nazi)
* M18 recoiless rifle (lanciarazzi Para)
o Potenziamenti: mirino di alta qualità, satchel e borsa per munizioni
* Panzerschreck (lanciarazzi Wehrmacht)
o Potenziamenti: mirino di alta qualità, satchel e borsa per munizioni
* Granata MkII (ad ananas)
o Potenziamenti: tracolla , borsa e tascapane
* Stielhandgranate (schiacciapatate o granata con manico)
o Potenziamenti: tracolla , borsa e tascapane
* Granata Gammon (anticarro)
o Potenziamenti: tracolla, borsa e tascapane

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
http://feeds.feedburner.com/LinuxGiochi

Random Posts

Ultimi giochi pubblicati

Copyright © 2014 Super Tux Giochi | Designed With By Templateclue | Published By Gooyaabi Templates
Scroll To Top