Ultimi Giochi Pubblicati: Recensioni & Downloads

14/10/13

Amnesia: The Dark Descent è un videogioco d'avventura ambientato in un castello e nei suoi sotterranei.

By With Nessun commento:

Amnesia: The Dark Descent è un videogioco d'avventura ambientato in un castello e nei suoi sotterranei.

Amnesia: The Dark Descent (precedentemente conosciuto come Lux Tenebras o Unknown) è un videogioco d'avventura, prodotto dalla Frictional Games, sviluppatrice della serie Penumbra, e messo in commercio attraverso Steam nel 2010.

Si tratta di un survival horror ambientato in un castello (il Castello di Brennenburg) e nei suoi sotterranei. Per il giocatore è possibile, concludendo l'avventura, giungere a tre finali a seconda delle scelte effettuate.

Nel 2013 è uscito il sequel Amnesia: A Machine for Pigs.

Amnesia_The_Dark_Descent logo

Trama.

Il giocatore veste i panni di Daniel, un giovane di Londra, che si risveglia nel buio delle sale del Castello di Brannenburg senza quasi alcuna memoria di chi sia. Le uniche cose che ricorda sono il suo nome ed il fatto di essere cacciato da qualcosa.

La situazione di Daniel ed ulteriori informazioni sul suo passato vengono fornite attraverso pagine di diario e note che il giocatore può trovare durante il viaggio, oltre a ricordi flashback del castello. Poco dopo il risveglio, Daniel scopre una nota scritta da lui stesso che spiega in che modo ha volutamente perso la memoria, per ragioni ancora sconosciute. La nota invita Daniel a scendere nel Santuario del castello ed uccidere un uomo di nome Alexander, il barone della dimora, descritto come un uomo anziano ed esile. La nota avvisa anche che un'"ombra", un vero e proprio incubo vivente, lo sta inseguendo e che non può far altro che fuggire.

Attraverso le pagine di diario sparse per le stanze, la causa dello stato di abbandono e rovina del castello comincia a diventare chiara. Prima del suo arrivo al castello, Daniel aveva partecipato ad una spedizione archeologica in Africa con il suo amico e collega Herbert per la ricerca di un'antica camera di sepoltura. Lì, Daniel aveva scoperto una grande sala sotterranea molto più vecchia di quella che si aspettava di trovare; un crollo improvviso aveva intrappolato Daniel all'interno della camera. Aveva ricevuto una visione di una sfera incandescente di luce blu che aveva tentato di afferrare ed improvvisamente aveva perso conoscenza e si era svegliato con i pezzi di un'antica Sfera nelle sue mani, mentre veniva tirato fuori da colleghi arabi che erano sul posto.

Daniel continua ad esplorare il castello ed è subito braccato da inquietanti creature mutilate dall'"Ombra". Con varie difficoltà, il personaggio continua il suo viaggio nelle profondità del castello rendendo funzionante ed utilizzando un ascensore a vapore, che lo conduce nell'area delle prigioni sotterranee del castello.

Amnesia_The_Dark_Descent

Attraverso delle lettere scritte ed indirizzate a sé stesso, il personaggio viene a sapere che dopo il ritrovamento della Sfera molti dei suoi colleghi erano morti in modo orribile. Alla ricerca di un riparo o di qualcuno che lo aiuti, era stato contattato da Alexander, che lo aveva invitato a venire nella sua dimora per farsi aiutare ad evitare la morte. Giunto lì il personaggio aveva aiutato Alexander a compiere dei rituali per tenere lontana l'"Ombra" (ciò che gli dava la caccia); questi rituali comprendevano anche la tortura e l'assassinio di persone per prelevare la loro "essenza". A seguito di un rituale fallito l'"Ombra" era però penetrata nel castello, iniziando ad incrostare di un materiale organico le sue sale.

Oltrepassate le prigioni e le fogne, Daniel giunge nei laboratori attinenti al Santuario. Qui incontra un uomo anziano e debole incatenato al muro. L'uomo è Agrippa, amico di Alexander, che aveva aiutato questi a venire a conoscenza dei poteri della Sfera molti anni fa. La sua coscienza è ora intrappolata in un guscio morto in modo che Alexander possa usarlo come fonte di informazioni. Agrippa chiede a Daniel di creare un preparato alchemico per liberarlo dal suo corpo ed impedire ad Alexander di utilizzare le Sfere. Cercando gli ingredienti e le attrezzature necessarie, Daniel si ritrova in una parte del castello pieno di sale di tortura e resti di corpi. Attraverso ricordi e pagine di diario, comprende perché aveva scelto di perdere la memoria, all'inizio del gioco. Egli era stato imbrogliato da Alexander, che promettendogli che i riti e le torture avrebbero allontanato l'"Ombra" da lui, lo aveva invece sfruttato per far eseguire i rituali ed impossessarsi della Sfera. Quando Daniel era giunto a rapire contadini e bambini per estrarne l'"essenza", si era però pentito e vergognato di quanto stava facendo al punto da non riuscire ad agire ricordando le sue azioni.

Procedendo per le sale il personaggio viene attaccato ed imprigionato da alcune creature. Riuscito a fuggire riesce a completare il preparato per Agrippa.

Il giocatore può a questo punto scegliere se dare la pozione ad Agrippa (e poi tagliargli la testa con una sega per richiesta dello stesso Agrippa) od entrare nel Santurario senza aiutarlo. Arrivato nel Santuario trova Alexander, tre pilastri che emanano energia ed al centro un pilone con una Sfera. Alexander è intenzionato a terminare il rituale per aprire una "porta" che lo avrebbe condotto nel suo mondo originario.

Amnesia_The_Dark_Descent1

A seconda delle scelte del gameplayer si può giungere a tre finali:

    Se il giocatore sceglie di far cadere i tre pilastri, il rituale fallisce. Alexander urla mentre il suo corpo si disintegra, e Daniel esce dalla camera. L'influenza dell'"Ombra" sembra si riduca data la buona azione del personaggio, che fugge dal Castello di Brennenburg con la coscienza pulita.

    Se il giocatore non interviene fin dall'inizio, il portale di Alexander si apre. Se il giocatore possiede ed usa la testa di Agrippa sul portale, il rito si completa prima che Alexander possa attraversare il portale, facendolo così morire. Daniel viene apparentemente ucciso dall'"Ombra", ma si risveglia al buio con delle piccole luci blu visibili in lontananza. La voce di Agrippa gli assicura che tutto andrà bene ed il gioco si conclude.

    Se il giocatore non interviene e non usa la testa di Agrippa, Alexander attraversa il portale e Daniel viene ucciso dall'"Ombra". Il gioco si conclude con la voce di Alexander che lo ringrazia e gli dice che il suo sacrificio non sarà dimenticato

Questo finale è ottenibile anche quando il personaggio viene rinchiuso in una cella. Se si aspetta, senza scappare, l'Ombra inizierà a invadere la cella, alla fine uccidendo Daniel, e Alexander lo ringrazierà per il suo sacrificio.

La trama del gioco sembra essere, almeno in parte, ispirata al racconto L'estraneo (The outsider) di Howard Phillips Lovecraft. Lo si deduce dall'impostazione della storia: lo svegliarsi senza ricordi di qualsiasi cosa all'interno di un decadente castello nel mezzo di una foresta. Questa conclusione può essere fatta anche quando si considerano i frequenti omaggi degli sviluppatori a H.P. Lovecraft ed alle sue opere. Anche il motore alla base di tutti i prodotti della Frictional Games, la HPL Engine e la HPL2 Engine, recano le iniziali di questo autore.[7] Gli sviluppatori citano anche "Soul made Flesh" dello scrittore Carl Zimmer e vecchi film d'orrore come Gli invasati di Robert Wise quali fonti di ispirazione.

Amnesia_The_Dark_Descent2

Modalità di gioco.

Similmente ad i precedenti articoli degli sviluppatori, Amnesia è un gioco d'avventura e di esplorazione con prospettiva in prima persona. Il gioco mantiene l'interazione fisica degli oggetti utilizzato in Penumbra, costituita da fisica avanzata e puzzle basati su interazioni del giocatore, come l'apertura di porte, lo spostamento di casse od altri piccoli oggetti del mondo e la manipolazione di macchinari.

In Amnesia non c'è l'accesso alle armi per il giocatore, non fornendo quindi ad esso alcuna difesa contro le creature raccapriccianti che vagano nel Castello di Brennenburg. Come tale, il giocatore deve agire d'astuzia fuggendo o nascondendosi dai mostri in modo da eludere un loro attacco e far perdere le tracce od il contatto visivo. È raccomandato utilizzare i luoghi bui e rimanere accucciati per nascondersi.

Separata dalla barra della salute del giocatore è presente una seconda barra della sanità mentale del personaggio. Rimanere nel buio per troppo tempo, assistere ad eventi scioccanti o fissando i mostri a lungo (a prescindere che questi abbiano individuato il giocatore) fa sì che questa "seconda salute" del personaggio si riduca. Come la sanità mentale diminuisce iniziano a verificarsi allucinazioni visive ed uditive ed il giocatore viene notato da mostri con più facilità. Utilizzando acciarini monouso per accendere candele o torce da muro, così come tenendo una lanterna trasportabile trovata all'inizio del gioco, il giocatore può mantenere stabile la sanità mentale del proprio personaggio. Tuttavia, il numero di acciarini è limitato, le fonti di luce non sono sempre presenti e la lanterna consuma olio (trovabile in boccette o contenitori sparsi per il castello) e non può più essere utilizzata una volta che questo si esaurisce. Ciò costringe il giocatore a trovare un equilibrio ragionato tra la quantità di tempo che trascorre alla luce ed al buio. La sanità mentale è ripristinata a pieno una volta che il giocatore completa un obiettivo o progredisce nella storia del gioco. La salute fisica, invece, è diminuita da attacchi di creature ostili, da alte cadute, ecc. ed è ripristinabile assumendo laudano (reperibile in boccette nel corso del gioco).

Amnesia_The_Dark_Descent3

Personaggi.

    Daniel: Il personaggio principale del gioco, unico comandato dal giocatore e dal volto ignoto. A parte la sua nazionalità inglese, non si sa molto di lui ad esclusione delle pagine di diario che suggeriscono la sua occupazione come archeologo. Nel deserto africano, in una spedizione con il suo amico Herbert, Daniel scopre una tomba contenente la misteriosa Sfera. Da allora in poi, un '"ombra" gli dà la caccia, uccidendo quasi tutti quelli che hanno avuto contatti con lui. Cerca aiuto e rifugio da Alexander di Brennenburg. Questo gli dice che avrebbe potuto scongiurare l'ombra solo con l'uso di un estratto mistico ottenuto dalla vita di prigionieri torturati. Nel disperato tentativo di sfuggire all'ombra, Daniel, per giustificare le sue azioni, cerca di convincere se stesso che le sue vittime fossero criminali senza valore che meritavano di peggio. Successivamente Alexander lo abbandona; Daniel giura vendetta e, improvvisamente pieno di rimorso per le sue gesta, miscela dei preparati in modo alchemico per eliminare i suoi ricordi orribili e cercare redenzione. È in questo momento che inizia il gioco.

    Alexander di Brennenburg: Un essere che si è mascherato al mondo attraverso il farsi riconoscere come una successione di distinti baroni prussiani durante la sua vita secolare. Ha raccolto il maggior numero di Sfere che poteva trovare nella speranza di aprire un portale, forse per riunirsi con la moglie morta da tempo o per tornare nel suo mondo originario. Ha catturato e torturato vittime con la finalità di estrarre una mistica "essenza" da essi, con la quale eseguire dei rituali al fine di raggiungere il suo obiettivo. Alexander possiede una grande capacità di manipolare, rassicurare e convincere le persone. Ha manipolato Daniel in modo da farsi aiutare da lui con i suoi esperimenti orribili, promettendogli come compenso la protezione dall'ombra. Tuttavia, non appena il lavoro di Daniel era completo, Alexander si è sigillato da solo nel suo santurario ed ha abbandonato Daniel.

    Heinrich Cornelius Agrippa: Uno scrittore occulto e presunto mago. Non si sa molto sulla sua relazione con Alexander, a parte il fatto che stavano lavorando insieme e ricercando le Sfere. Alexander lo tiene imprigionato in un corpo morto usato come "contenitore" in modo da poter usare le sue conoscenze per eseguire i rituali con le Sfere.

    L'Ombra: Una forza invisibile che dà la caccia a Daniel. Il suo unico scopo è quello di custodire la sfera che Daniel ha preso dalla camera di sepoltura. Ha ucciso numerose persone per raggiungere questo fine. Anche se non è visto come un essere fisico, è descritto come una massa enorme nelle tenebre che lascia dietro di sé una sostanza organica e rossa che danneggia qualsiasi cosa tocchi.

    Gatherers ((EN) letteralmente in italiano "raccoglitori"): I nemici principali del gioco. Sono servi di Alexander diventate vittime dell'ombra; sono considerati mostruosi umanoidi con i tratti del viso e del corpo deformati. Questi nemici sono presenti in due varianti, Servant Grunts e Brutes, pattugliano il Castello di Brennenburg ed attaccano Daniel se lo vedono. I Servant Grunts sono mostruosità sfigurate a cui sono state tagliate le mani e sostituite con artigli di ferro. Essi sembrano aver avuto la mandibola mozzata, in quanto penzola fuori sul loro petto; possono uccidere Daniel con due o tre colpi dei loro artigli e possono correre alla sua stessa velocità. I Brutes sono umanoidi malformati che indossano una tuta e possiedono bulloni e chiodi che fuoriescono dalla loro carne. Attaccano con una lama su un palo di ferro che sporge dal loro braccio e sono capaci di uccidere il protagonista con uno o, più raramente, con due colpi, oltre ad essere molto più veloci di lui; queste caratteristiche ne fanno i nemici più pericolosi. Dal momento che il protagonista è disarmato, questi umanoidi non possono essere uccisi e devono essere evitati il più spesso possibile. Ad ogni modo, appena i Gatherers avvisteranno Daniel emetteranno una specie di forte grugnito (inoltre, la colonna sonora sarà sostituita da un suono acuto e persistente, denominato "terror meter") che permetterà al giocatore di nascondersi tempestivamente: chiudere porte dietro di sé, sebbene non possa fermare il nemico, che le sfonderà, può rallentarlo abbastanza da permettere di nascondersi in un angolo buio. Una nota interessante sulla possibile origine di tali creature può essere trovata nella Cantina, dove un flashback di Daniel ricorda alcuni uomini di Alexander soggetti ad orribili reazioni del proprio corpo a causa del vino che avevano bevuto, dicendo frasi come "Mi sento come se la mia pancia stesse per scoppiare!". Un'altra nota particolare, comunque, rettifica che sono dei disertori della Guerra dei trent'anni, che si persero nella foresta intorno a Brennenburg e furono condannati a vagare in essa per sempre, prendendo con loro chiunque fosse talmente sfortunato da avventurarcisi.

    Kaernk: in corridoi e stanze parzialmente allagate sono presenti delle creature non visibili perché immerse ma molto veloci ed ostili. Attaccano Daniel non appena cammina nell'acqua. Per evitarle il personaggio può saltare su casse e tavoli per non immergere le gambe, o altrimenti correre per fuggire. Tali creature sono provenienti dal mondo di Alexander di Brennenburg, ed essendo carnivori possono essere tenuti occupati lanciandogli carne. Inoltre da essi si ottiene il thamper, una sostanza particolare presente nella loro saliva.

Amnesia_The_Dark_Descent4

Storie personalizzate.

È possibile creare delle storie personalizzate per Amnesia che possono poi essere caricate nel gioco.[10] Sono stati rilasciati vari tools per la HPL2 Engine, che consentono la creazione di propri livelli, modelli tridimensionali, effetti particellari e materiali.Possono essere implementate varie meccaniche di gioco con il linguaggio di scripting AngelScript.
Patch ed espansione

Dal 12 aprile 2011 è disponibile una patch scaricabile dal sito degli sviluppatori del gioco, denominata Justine[12]. In essa si vestono i panni di una giovane donna, intenta a scappare da una cella in cui è rinchiusa. La strada che segue per scappare, però, è disseminata di grammofoni, in cui una voce femminile preregistrata, che si firma con lo pseudonimo di Justine, ci obbliga a partecipare ad un suo gioco. Il gioco proposto dalla voce prevede il completamento di tre prove, ognuna con le medesime caratteristiche: si possono superare risolvendo determinati puzzle oppure uccidendo una persona. I due finali della storia dipendono, come nel gioco originale, dalle scelte effettuate dal giocatore[13]. Oltre ad una storia completamente nuova, la patch aggiunge nuovi oggetti e mostri alle opzioni di editing dei livelli del motore grafico del gioco HPL2 Engine.
Sviluppo

L'idea e la programmazione del gioco furono iniziate mentre Penumbra: Requiem era ancora in fase di sviluppo, lasciando la società al lavoro su entrambi i progetti contemporaneamente. Il gioco è stato annunciato inizialmente con due titoli temporanei: Unknown e Lux Tenebras. Questi titoli sono stati mantenuti fino al 13 novembre 2009, quando il gioco è stato annunciato con il suo titolo attuale, Amnesia, ed è stato rilasciato un trailer oltre che l'annuncio definitivo del gioco stesso nel sito web ufficiale.

Il 5 febbraio 2010 venne annunciato che il gioco aveva raggiunto la fase alpha di sviluppo su tutte le piattaforme. Due settimane più tardi gli sviluppatori rilasciarono un nuovo trailer che mostrava filmati del gameplay, e la società iniziò ad accettare preordini per il gioco attraverso suo sito web. Fu anche dichiarato che a quel punto il gioco stava venendo testato su tutte le tre piattaforme previste. Venne inoltre annunciato che il rilascio sarebbe avvenuto contemporaneamente per le piattaforme nell'agosto 2010.

L'uscita è stata poi posticipata, con il rilascio della release l'8 settembre 2010. Il 27 agosto 2010 fu dichiarato che la fase di test era ufficialmente completata, e presto sarebbe stato pronto per la vendita. Il 3 settembre è stata rilasciata la demo con parti selezionate del gameplay e della storia. L'8 settembre 2010 Amnesia è stato infine messo in commercio.
Accoglienza

Amnesia ha ricevuto recensioni molto positive con lodi per l'atmosfera minacciosa e per gli elementi horror. John Walker, giornalista del Rock, Paper, Shotgun è giunto a dire che «credo sia giusto dire che Amnesia sia il gioco più spaventoso di successo mai realizzato».

La rivista The Escapist, nota per la sua critica negativa nei confronti della maggior parte dei giochi di tema horror, ha anch'essa lodato la capacità del gioco di spaventare, commentando: «Credo che sia bene attenersi a ciò che si sa, e Frictional Games sembra essere bloccata, inchiodata e fissa su ciò che sa fare, e ciò che sa fare è far sì che io faccia "puah" nei miei pantaloni». Tuttavia, nel loro giudizio sottolineano che a volte il design dei livelli diventa ripetitivo. Un altro recensore ha commentato: «Oh Dio, ho visto cose orribili, terribili e disgustose. Mi fanno rabbrividire, mi fanno sentire lordo, mi deprimono. Ho visto tutto questo in Amnesia: The Dark Descent».

Frictional Games ha dimostrato una certa ansia nelle vendite iniziali del gioco dopo la prima settimana, ma queste continuarono per tutto il primo mese successivo ad il rilascio del gioco, consentendo alla società di recuperare tutte le spese effettuate per la creazione di Amnesia entro l'inizio dell'ottobre 2010.

Amnesia_The_Dark_Descent6

Curiosità. 

    Questa sezione contiene «curiosità» da riorganizzare.
Contribuisci a migliorarla integrando se possibile le informazioni nel corpo della voce e rimuovendo quelle inappropriate.

    Il personaggio Agrippa, pur presente nel gioco con ruoli fittizi, è stato un alchimista esoterista e filosofo realmente esistito nel XVI secolo.

    Se il personaggio, quando viene imprigionato negli ultimi livelli, invece di fuggire facendo un buco nel muro, rimane alcuni minuti nella cella, muore per mano dell'Ombra ma questo porta alla conclusione del gioco con uno dei tre finali.

    Nella cartella "redist" del gioco, è possibile trovare un archivio denominato super_secret, protetto da password. Immettendo il codice lke271tyr299odn314 è possibile accedere ad artwork, documenti, clip audio, mappe e tanto altro materiale bonus. Il codice lke271tyr299odn314 altri non è che la composizione delle 3 sigle che si possono visualizzare finendo il gioco nei suoi altrettanti finali.

    Il gioco è citato nella canzone Panico di Fabri Fibra.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

13/10/13

I 10 giochi per Linux più popolari nel mese di Settembre 2013 presenti in SuperTux Giochi.

By With Nessun commento:

I 10 giochi per Linux più popolari nel mese di Settembre 2013 presenti in SuperTux Giochi.

Ci sono letteralmente migliaia di giochi che possono essere usati in Linux, se siete un conoscitore di Linux che ama inserire un po' di divertimento nella propria distro preferita, c'è un pieno di giochi da usare.

Se non siete sicuri di quale fa al caso vostro, questo elenco potrebbe esservi di aiuto.

Questo elenco comprende i migliori giochi di qualità e gratuiti, che funzionano su Linux nativamente, dai giochi d'azione, agli sparatutto, da quelli di strategia, labirinti a quelli di simulazione e altri.

Buon divertimento!

1.- 4 giochi di Labirinti per Linux.

Project-Eternity_PC_cover
Obsidian Entertainment ha annunciato Project Eternity, un gioco di ruolo "vecchia scuola" con visuale isometrica dall'alto e combattimenti a gruppi. La campagna su Kickstarter ha aperto i battenti il 14 settembre e il giorno dopo ha già raggiunto la quota necessaria per finanziare il gioco, pari a 1,1 milione di dollari.
Come da tradizione tutti i soldi donati nei prossimi giorni serviranno per migliorare ulteriormente il gioco. Per esempio a 1,4 milioni di dollari sarà possibile scegliere una nuova razza e una nuova classe per il proprio personaggio, mentre a 1,6 milioni arriverà la versione per Macintosh insieme a nuove missioni, personaggi non giocanti, luoghi extra ed altri oggetti unici. Così via aggiungendo nuove razze, le case in-game e molto altro fino a 2.2 milioni di dollari, quando arriverà perfino il supporto a Linux insieme a un'intera nuova regione di gioco.


2.- GNU Robbo è la reimplementazione libera e open source del vecchio gioco Robbo per Atari.
gnurobbo066-01GNU Robbo è la reimplementazione libera e open source del vecchio gioco Robbo per Atari XE/XL.
Sono disponibili versioni per altri sistemi operativi mantenute da persone diverse dagli autori.
Caratteristiche:

  • Supporto skin grafica: originale e Tronic
  • 1113 livelli in 28 pacchetti convertiti da Robbo e Robbo Konstruktor
  • Un mouse / stilo level designer guidato
  • Supporto per Alex (un clone di Robbo)
  • Supporto per  Millenium


    3.- 109 giochi vari d’azione per Linux (seconda parte).
    Linux, come tutti i sistemi Unix, è ben noto per le sue potenzialità di rete. Tutti sanno che una rete o un web server basati su Linux sono un'ottima soluzione, economica, affidabile, e che non necessita di hardware troppo potente; ciò ha fatto di questo sistema operativo una presenza importante nel settore dei server. 
    Tuttavia, negli ultimi tempi, Linux pare aver avanzato la sua candidatura anche quale sistema operativo per desktop, per sistemi, insomma, personali.


    4.- I migliori giochi RTS: l a storia [Infografica].

    5.- I 10 giochi per Linux più popolari nel mese di Julio 2013 presenti in SuperTux Giochi.
    kairo-gioco-indieKairo è un gioco esplorativo con puzzle da risolvere.

    Kairo è senz’ombra di dubbio un titolo coraggioso e costituisce l’insieme delle risposte adatte alle domande poste poco sopra. Dall’autore di The White Chamber, che a breve rilascerà anche l’interessantissimo Journal, un’opera sicuramente unica ed inimitabile, che riesce a trasportare il suo osservatore/giocatore in maniera egregia, ponendosi a ridosso di altre produzioni videoludiche ormai in fila indiana sulla linea di confine tra arte e videogioco. Distaccandosi totalmente dalla sua prima produzione, Richard Perrin ci propone un puzzle game con l’esplorazione a fare da punto focale di tutta l’esperienza di gioco.


    6.- 107 giochi sparatutto per Linux (seconda parte).
    figh win prevail1Linux, come tutti i sistemi Unix, è ben noto per le sue potenzialità di rete. Tutti sanno che una rete o un web server basati su Linux sono un'ottima soluzione, economica, affidabile, e che non necessita di hardware troppo potente; ciò ha fatto di questo sistema operativo una presenza importante nel settore dei server. 
    Tuttavia, negli ultimi tempi, Linux pare aver avanzato la sua candidatura anche quale sistema operativo per desktop, per sistemi, insomma, personali. Effettivamente le caratteristiche di velocità ed affidabilità (senza dimenticare il costo - o meglio, la mancanza di esso) di questo Unix ne fanno un concorrente temibile per ogni altro sistema operativo commerciale.


    7.- BOH, gioco originale dal gusto retrò.
    BOH inlay-front
    BOH è un gioco di esplorazione e azione (è bene chiarire immediatamente che l'azione è secondaria e in funzione dell'esplorazione: non è un blasta-tutto-e-fai-piazza-pulita) dal gusto fortemente retrò (anche se non mancano accorgimenti tecnici moderni.
    BOH è un gioco di esplorazione e azione (è bene chiarire immediatamente che l'azione è secondaria e in funzione dell'esplorazione: non è un blasta-tutto-e-fai-piazza-pulita) dal gusto fortemente retrò (anche se non mancano accorgimenti tecnici moderni.
    Vi faccio un riassunto del gameplay traducendo pari pari quello che ho scritto nell'introduzione del sito:
    "BOH è un gioco unico, in chiave retrò, basato su labirinti pieni di puzzle e arricchito dal brivido dell'azione. “.


    8.- Magic Maze ti getterà all'interno di una prigione sotterranea in 3D, solo con la tua fedele arma da fuoco.
    Magic Maze free full game (4)_thumb[1]Magic Maze ti getterà all'interno di una prigione sotterranea in 3D, solo con la tua fedele arma da fuoco e il tuo fiuto per scovare tesori. Dovrai esplorare i passaggi dei labirinti, scovando le ricchezze e uccidendo i mostri che ti stanno tra i piedi. Le tue abilità si potenzieranno automaticamente, man mano che attraverserai i 12 livelli pieni di azione, nei quali potrai freddare i mostri e liberare gas tossici che ti faranno strada fino all'uscita. Non appena troverai le tre gemme di ciascun livello, potrai avanzare a quello successivo e, passo dopo passo, troverai sfide ancor più impegnative!


    9.- 18 giochi di combattimento per Linux.

    Linux, come tutti i sistemi Unix, è ben noto per le sue potenzialità di rete. Tutti sanno che una rete o un web server basati su Linux sono un'ottima soluzione, economica, affidabile, e che non necessita di hardware troppo potente; ciò ha fatto di questo sistema operativo una presenza importante nel settore dei server. 
    Tuttavia, negli ultimi tempi, Linux pare aver avanzato la sua candidatura anche quale sistema operativo per desktop, per sistemi, insomma, personali. Effettivamente le caratteristiche di velocità ed affidabilità (senza dimenticare il costo - o meglio, la mancanza di esso) di questo Unix ne fanno un concorrente temibile per ogni altro sistema operativo commerciale.

    10.- Nebulus videogioco a piattaforme, nel quale si impersona un buffo alieno verde chiamato Pogo.

    Nebulus

    Nebulus è un videogioco a piattaforme, nel quale si impersona un buffo alieno verde chiamato Pogo. Fu un successo per Commodore 64 grazie anche all'effetto rotatorio, innovativo per l'epoca. Storia. L'umanità ha colonizzato il pianeta Nebulus, erigendo delle torri come avamposto. Queste torri però minacciano l'ecosistema locale quindi viene affidato il compito della demolizione alla Destructo spa, la quale invia l'operaio Pogo a risolvere il problema. Il personaggio dovrà risalire otto torri sparando ai nemici, attivando piattaforme semoventi o spostarsi all'interno delle torri stesse fino ad arrivare alla sommità, prima che finisca il tempo limite.

    Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

  • Unity 3D Games, la nuova generazione di giochi gratuiti online.

    By With Nessun commento:

    Unity 3D Games, la nuova generazione di giochi gratuiti online.

    Unity 3D è uno strumento di authoring integrato multipiattaforma per la creazione di videogiochi 3D o altri contenuti interattivi, quali visualizzazioni architettoniche o animazioni 3D in tempo reale.

    Unity 3D ha anche la possibilità di esportare giochi alle funzionalità 3D di Adobe stage in Flash, ma alcune caratteristiche supportati dal web player non sono utilizzabili a causa di limitazioni in Flash.

    I giochi presenti su Unity 3D hanno preso una direzione diversa, grazie alle varie innovazioni nel mondo della tecnologia. Il modo in cui i giochi venivano usati per giocare in passato è totalmente diverso dal modo in cui vengono riprodotti attualmente.

    Questo è dovuto specialmente ai cambiamenti nella tecnologia.

    Ecco l’infografica che ci mostra questa evoluzione.

    Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

    Alexei: Parte IX è un software libero di avventura grafica.

    By With Nessun commento:

    Alexei: Parte IX è un software libero di avventura grafica.

    Alexei: Parte IX è un software libero di avventura grafica rilasciato da Piga Software il 19 Maggio 2009 . E 'il primo software Piga programma per utilizzare il Gambas Adventure Engine ed è anche il primo gioco Software Piga rilasciato per GNU / Linux

    Storia.

    Si prende il ruolo di Alexei Volkov , maestro del crimine, che è intento a derubare la casa di un crudele e spietato uomo d'affari . Dopo aver ottenuto l'accesso alla sala principale, con l'aiuto di un servitore scontento, Alexei deve cercare il palazzo e scoprire la posizione del caveau del proprietario. Una volta che questo è compiuto, deve sfuggire il palazzo che non è così deserta, un compito che egli riesce, ma non prima di avere un incontro con il proprietario furioso della casa. Dopo una fuga fortunata, Alexei riesce a fuggire del palazzo con il suo bottino in mano.

    Alexei-Development

    Il gioco prende ispirazione dalla Yahtzee Arthur trilogia, e molti aspetti della progettazione giochi e l'interfaccia sono stati modellati dopo. Il concetto originale è stato ideato da Hamish Wilson dopo aver giocato la trilogia citata alla fine di dicembre 2008, ma nessun lavoro sul gioco effettivo è stato fatto fino al 18 aprile 2009. Dopo un mese di sviluppo Alexei: Parte IX era finalmente finito il 18 maggio 2009 (giorno della Victoria), ed è stato rilasciato il giono dopo. Precedenti le date di uscita destinati includono 25 aprile 2009 e 13 maggio 2009 (il compleanno di Hamish). Malcolm Wilson Multimedia ha convertito i precedenti file di pubblico dominio MIDI per Ogg Vorbis e registrato alcuni degli effetti sonori del gioco. Su 31 maggio, 2009 versione 1.2.0 è stata rilasciata con diverse correzioni di bug e varie altre variazioni minori. Due mesi dopo, il 31 luglio 2009 la versione 1.2.5 è stata rilasciata, fissartti numerosi bug, così come porre fine al problema di lunga data con la Alexei: Parte IX in particolare con il pacchetto Fedora RPM. Più di un anno dopo, il 30 giugno 2010 il gioco è stato aggiornato alla versione 1.2.8 per permettergli di funzionare meglio su più sistemi.

    Il gioco contiene due tracce di origine russa per soddisfare il nome del protagonista, le due tracce sono "Giù lungo il fiume Volga" e "Fuoco di copertura", il secondo serve come opener del gioco.

    Il nome "Parte IX" è basata sul reato "furto di proprietà" presente sul codice penale canadese, attenzione non è la nona versione di Alexei. È infatti la prima versione di questo gioco.

    All'interno delle servitù di un computer può essere visto in esecuzione sul comò. Sullo schermo è possibile vedere Donut Quest in riproduzione.

    Alexei: Parte IX, il 19 agosto 2009 è stato classificato 13 ° in popolarità sulla pagina FreshMeat per la  categoria Gambas. Ha un punteggio popolarità di 9,00.

    Download.

    Alexei-Part-IX

    Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

    12/10/13

    Nebulus videogioco a piattaforme, nel quale si impersona un buffo alieno verde chiamato Pogo.

    By With Nessun commento:

    Nebulus videogioco a piattaforme, nel quale si impersona un buffo alieno verde chiamato Pogo.

    Nebulus è un videogioco a piattaforme, nel quale si impersona un buffo alieno verde chiamato Pogo. Fu un successo per Commodore 64 grazie anche all'effetto rotatorio, innovativo per l'epoca.

    Storia.

    L'umanità ha colonizzato il pianeta Nebulus, erigendo delle torri come avamposto. Queste torri però minacciano l'ecosistema locale quindi viene affidato il compito della demolizione alla Destructo spa, la quale invia l'operaio Pogo a risolvere il problema.

    Modalità di gioco.

    Il personaggio dovrà risalire otto torri sparando ai nemici, attivando piattaforme semoventi o spostarsi all'interno delle torri stesse fino ad arrivare alla sommità, prima che finisca il tempo limite. Il gioco comprende 8 torri in totale e completandone una ci si sposta alla prossima tramite un sommergibile. Colpendo dei pesci si ottiene tempo bonus per la torre successiva. L'originalità e la giocabilità immediata ne fecero un successo[senza fonte] e il gioco fu convertito su quasi tutti i sistemi e console dell'epoca.
    Nebulus

    Conversioni.

    Il Videogioco fu convertito per quasi tutti i sistemi dell'epoca. Le versioni per Gameboy, Game Boy Color e NES vennero chiamate Castelian. Stranamente la versione Giapponese sempre per NES venne chiamata Kyoro Chan Land e lo sprite principale di Pogo fu sostituito da una specie di Tucano, personaggio principale della serie Anime omonima.

    Negli Stati Uniti la versione di Nebulus fu distribuita da US Gold e venne chiamata Tower Toppler. Ne 2011 è uscita una versione del videogioco per Iphone/Ipad chiamata Power Toppler, con grafica ridisegnata come lo sprite principale e mantenendo invariato lo schema delle torri. La versione per Symbian OS, invece mantiene il nome originale Nebulus e il videogioco ricalca quasi totalmente la versione Amiga.

    Fu anche sviluppato un seguito chiamato Nebulus 2: Pogo a gogo per Atari ST e Amiga.

    Livelli.

        Torre 1: La torre degli occhi
        Torre 2: Il reame dei Robot
        Torre 3: Trappola di trucchi
        Torre 4: I lati scivolosi
        Torre 5: Il percorso spezzato
        Torre 6: La delizia del nuotatore
        Torre 7: Una brutta torre
        Torre 8: L'estremo giudizio

    Le versioni Amiga e Atari ST comprendono anche la missione 2, molto più difficile della prima e con 8 nuove torri. Ecco l'elenco.

        Torre 1: L'occhiolino
        Torre 2: Il Paradiso dei Robot
        Torre 3: Il trucco delle trappole
        Torre 4: La terra di nessuno
        Torre 5: Oh, ******* !!
        Torre 6: Un enigma della ragione
        Torre 7: Il labirinto di errori
        Torre 8: L'ultima tromba

    Critica.

    Le testate del settore diedero nel complesso ottimi voti al videogioco.

        Nebulus prese la medaglia d'oro sul numero 18 di Zzap! con un voto di 97/100, versione Commodore 64.
        Anche per la rivista K fu un ottimo gioco, con un punteggio di 952 su 1000. Versioni Amiga e Atari ST.
        La rivista inglese Your Sinclair, valutò la versione ZX Spectrum con un 9/10.

    Curiosità.

        Dopo il successo di Nebulus, John M. Phillips entrò a far parte dei Bitmap Brothers
        Nello schermo dei titoli bastava scrivere la frase Helloiamjmp per ottenere il bonus vite infinite.
        Fu inserito nella retroconsole Commodore 64 DTV.
        La versione per iOS fu semplificata notevolmente.
        Si trovava spesso nelle compilation da "Edicola" dei tempi con il nome Subline oppure Subby.

    Screenshots.

    nebulus start

    Nebulus

    nebulus

    Nebulus_GP2x_(01-01-2006)_(GP2x_Game_Port)

    Nebulus1

    Nebulus-1

    Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

    Random Posts

    Ultimi giochi pubblicati

    Copyright © 2014 Super Tux Giochi | Designed With By Templateclue | Published By Gooyaabi Templates
    Scroll To Top