Ultimi Giochi Pubblicati: Recensioni & Downloads

mercoledì 28 marzo 2012

Teeworlds, sparatutto 2D multi-giocatore in stile cartoon.

By With Nessun commento:

Teeworlds, sparatutto 2D multi-giocatore in stile cartoon.

teeworlds_logoTeeworlds, in passato conosciuto come Teewars, è uno sparatutto 2D multi-giocatore in stile cartoon, completamente opensource, con controlli da tastiera e mouse ispirati ai quelli classici tutt'ora usati nella stragrande maggioranza degli sparatutto.

Il gioco comprende e supporta nativamente le modalità deathmatch (DM), team deathmatch (TDM) e capture the flag (CTF).

Tuttavia la natura "Open-source" del gioco ha permesso la proliferazione di nuove tipologie di gameplay. A titolo d'esempio la modalità instagib, di Velocità_(atletica) o (addirittura) giochi con palla (dove la palla è, graficamente, una granata).

In Italia, Teeworlds è stato selezionato per far parte della Electronic Sport League (ESL), tuttavia non ha riscontrato un grande successo e la sezione è stata chiusa in data 07 giugno 2009.

A livello mondiale, Teeworlds è supportato da Electronic Sport League (ESL) e dal team FunWar.

Il gioco si sviluppa all'interno di un server (messo a disposizione dagli utenti), al quale possono connettersi i diversi giocatori fino ad un numero massimo (dipendente fortemente dalle configurazioni del server e dalla modalità di gioco). Una volta acceduti al server si può decidere di spettare al gioco o prendervi parte. Per il proseguo del gioco sono necessari almeno 2 giocatori. Lo sviluppo del gioco dipende dalla modalità configurata sul quel server.

Ai comandi del giocatore è un "Tee", un essere in stile cartoon che occupa il centro dello schermo. Il "Tee" ha una forma e colore che dipende dalle configurazioni del gioco, ma può anche dipendere dalla stessa modalità di gioco offerta dal server; tuttavia la forma è sempre tondeggiante. L'equipaggiamento del "Tee" consiste in un arpione ed un'arma. L'arpione è utilizzato dal "Tee" per appendersi sui soffitti e alle sporgenze, nonché agganciare gli avversari per trascinarli a se. Le varie armi a disposizione del "Tee" servono principalmente per indebolire e/o uccidere l'avversario.

Tramite la tastiera è possibile far muovere il "Tee" all'interno dell'ambiente (o mappa) di gioco. Il puntatore del mouse è sostituito da un mirino. Il "Tee" punterà lo sguardo (e l'arma) in direzione del mirino; puntando il mirino è possibile lanciare l'arpione o far fuoco con l'arma in possesso. Il "Tee" può avere a disposizione più armi contemporaneamente, ma utilizzarne solo una per volta; lo switch delle armi si ottiene tramite un comando configurabile. Per utilizzare le diverse armi è necessario possederle nel proprio arsenale, composto principalmente dalle armi messe a disposizione di default dal server (che mette a disposizione degli utenti il "campo di gioco") e quelle eventualmente collezionate all'interno dell'ambiente di gioco.

Gli effetti delle armi, la longevità del "Tee", le modalità di evoluzione del gioco dipendono fortemente dalla modalità di gioco offerta dal server.


Screenshots,

teeworlds_9

teeworlds_8

teeworld_7



teeworlds_6

teeworlds_5

teeworlds_4

teeworlds_3


teeworlds_2

teeworlds_1
 Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

domenica 25 marzo 2012

Lugaru, gioco in terza persona di un coniglio che deve trovare i responsabili della macellazione del suo villaggio.

By With Nessun commento:

Lugaru, gioco in terza persona di un coniglio che deve trovare i responsabili della macellazione del suo villaggio.

Lugaru che si pronuncia "loo-gah-roo" è un gioco in terza persona di un coniglio che deve trovare i responsabili della macellazione del suo villaggio, per far questo deve sconfiggere un complotto di lupi e salvare i compagni dalla schiavitù.

La particolarità del gioco è che per giocarci non bisogna imparare combinazioni assurde di tasti ma le mosse del coniglio si cambiano automaticamente in base il contesto di gioco, comunque nel corpo a corpo si può e deve combattere con tutte le armi disponibili.

Requisiti di sistema raccomandati (non minimi):



* Processore: 700 MHz G4 (G4 è per MAC OS X).
* Scheda video: Geforce 2.
* Memoria: 128 MB di RAM.

Installazione.

Installiamo le dipendenze:

# apt-get install build-essential checkinstall cmake mercurial zlib1g-dev libjpeg62-dev libpng12-dev libvorbis-dev libsdl1.2-dev libopenal-dev
  
 Otteniamo i sorgenti:
 $ hg clone http://hg.icculus.org/icculus/lugaru




  
E compiliamo:

$ cd lugaru
$ mkdir lugaru-HD
$ cd lugaru-HD
$ cmake ..
$ make
$ su
# checkinstall
 Avviare con:


/usr/local/lugaru/lugaru

Per fare effettivi i salvataggi:

 chmod a+w /usr/local/lugaru/Data/Users
Screenshots.





Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

venerdì 23 marzo 2012

Descent, uno dei più antichi giochi sparatutto in prima persona per Linux.

By With Nessun commento:

Descent, uno dei più antichi giochi sparatutto in prima persona per Linux.

decsent_start Descent è un videogioco di fantascienza del genere sparatutto in prima persona del 1995 sviluppato dalla Parallax Software noto per essere stato uno dei primi a dare al giocatore piena libertà di movimento in ambienti tridimensionali.

Descent ha avuto due seguiti diretti: Descent II e Descent 3; un terzo titolo, Descent: FreeSpace - The Great War, non fa parte della serie anche se ne utilizza il nome. Attualmente è in fase di produzione Descent 4. Il gioco, nel periodo iniziale di sviluppo, apparteneva ad Apogee Software, e fu costretta a venderlo ad Interplay per problemi finanziari.

La trama di Descent vede il riluttante protagonista pilotare una piccola astronave (chiamata Pyro-PX) nelle miniere PTMC infestate da robot rinnegati. Tutto il gioco è ambientato all'interno di grandi stanzoni e corridoi, a volte strutturalmente irregolari, che assumono dopo alcune missioni una combinazione tale da rendere i livelli dei veri e propri labirinti (solo in Descent 3 è possibile affrontare missioni fuori dalle miniere, in superficie). Scopo finale: distruggere i reattori nucleari presenti in ogni livello e scappare prima dell'esplosione. Per guadagnare alcuni bonus è necessario poi recuperare alcuni ostaggi umani presenti nelle miniere.

Le miniere intergalattiche erano possedute dalla Post-Terran Minerals Corporation (PTMC). Alcuni piloti, conosciuti come Material Defenders, furono mandati da Samuel Dravis, un superiore della PTMC, all'interno delle miniere per disattivare i robot nemici (che erano originariamente i robot che si occupavano dell'estrazione dei materiali).

Nessuno però sa per quale motivo i robot sono diventati ostili (anche se i primi due giochi suggeriscono per cause collegabili ad una invasione aliena). Ma in Descent 3 veniamo a sapere che lo stesso Dravis è coinvolto in esperimenti di nanotecnologie in grado di riprogrammare velocemente i robot. Egli aveva utilizzato questo virus per eliminare il presidente della PTMC ed ottenere il suo posto.


Screenshots:
descent_1
 
Descent_2

Descent_3


Descent_4
 
Descent_5
 
Descent_6


descent1
 
descent-3
 
descent3
 
Descentcover

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

martedì 20 marzo 2012

Heretic sparatutto in prima persona rilasciato sotto licenza GNU creato con una versione modificata del motore grafico di Doom.

By With Nessun commento:

Heretic sparatutto in prima persona rilasciato sotto licenza GNU creato con una versione modificata del motore grafico di Doom.

Heretic è uno sparatutto in prima persona per PC, pubblicato dalla id Software nel 1994.

Il gioco è stato creato da Raven Software con una versione modificata del motore grafico di Doom e pubblicato da id software.

Fu uno dei primi giochi in soggettiva a permettere di dirigere lo sguardo verso l'alto e verso il basso, pur non sfruttando questa caratteristica per alcuno scopo pratico, in quanto l'altezza della mira rimane automatica come in Doom.

Un'altra novità è stata l'introduzione dello spostamento di personaggi e oggetti causato da forte vento o correnti d'acqua. Il codice sorgente di Heretic è stato rilasciato nel 1999; il 4 settembre 2008 è stato nuovamente rilasciato sotto licenza GNU.

Il mondo è stato conquistato da D'Sparil, uno dei Cavalcatori di Serpenti (Serpent Riders), esseri malvagi provenienti dal vuoto dell' extra-mondo. Evocando legioni di terribili mostri, D'Sparil è riuscito a sottomettere al suo volere tutte le sue popolazioni e a instaurare il suo dominio, riuscendo addirittura a farsi venerare come un dio. Diversi anni dopo, un elfo di nome Corvus rinviene il Tomo del Potere, un libro che permette di usare le magie e gli artefatti degl Antichi: una voce misteriosa gli parla e gli chiede di liberare il mondo dal dominio di D'Sparil. Corvus decide di accettare la missione, ma così facendo si attira le critiche della sua gente, che lo considera pazzo ad affrontare il loro dio. Fu così che Corvus venne chiamato l'Eretico.

Con l'aiuto del Tomo del Potere e delle armi degli Antichi, Corvus si fa strada da solo tra le legioni di D'Sparil, arrivando ad affrontarlo di persona nella sua Città Subacquea. Dopo una dura battaglia, Corvus riesce a sconfiggere lo stregone. La storia prosegue nel seguito Heretic II, in cui Corvus riesce finalmente a tornare a casa, dove però scopre che una misteriosa epidemia ha trasformato la sua gente in mostri assetati di sangue.

D'Sparil è riuscito a sottomettere al suo volere tutte le sue popolazioni e a instaurare il suo dominio, riuscendo addirittura a farsi venerare come un dio. Diversi anni dopo, un elfo di nome Corvus rinviene il Tomo del Potere, un libro che permette di usare le magie e gli artefatti degl Antichi: una voce misteriosa gli parla e gli chiede di liberare il mondo dal dominio di D'Sparil. Corvus decide di accettare la missione, ma così facendo si attira le critiche della sua gente, che lo considera pazzo ad affrontare il loro dio. Fu così che Corvus venne chiamato l'Eretico.

Livelli.

Heretic è diviso in tre episodi di difficoltà crescente, affrontabili comunque senza un ordine prefissato.

- Il primo è ambientato nella Città dei Dannati, un borgo medievale. Alla fine del primo episodio, troviamo un mostro simile ad un teschio, chiamato "Iron Lich" (Cadavere di Ferro).

- Il secondo episodio si svolge in un ambiente vulcanico. Il portale per uscirne è bloccato da un immemenso Magliotauro.

- Il terzo episodio è ambientato nella Città Subacquea di D'Sparil.

Le armi.

Corvus usa delle armi magiche riconducibili, per tipologia e cadenza di fuoco, alle armi di Doom. Combinate con il Tomo del Potere, le caratteristiche di queste armi vengono modificate drasticamente, generando degli effetti devastanti e spettacolari.
* Bacchetta magica: l'arma iniziale di Corvus, l'equivalente della pistola di Doom, un semplice bastone con un cristallo che lancia piccoli proiettili magici. Quando Corvus rimane senza munizioni, può usare l'estremità posteriore per colpire i nemici in corpo a corpo, ma con danni limitati. Con il Tomo, il cristallo spara cinque proiettili più due colpi lenti e il retro diventa elettrificato.

* Balestra eterea: l'equivalente della doppietta. Spara una freccia centrale che va dritta nella direzione di fuoco e due frecce laterali che deviano leggermente verso il nemico più vicino, ma che possono essere deviate dal vento. Con il Tomo, spara cinque frecce ad un ritmo più elevato.

* Artiglio di drago: concentra una scarica di energia sul nemico, con una cadenza più rapida della balestra. Con il Tomo, spara delle palle chiodate che esplodono lanciando altre palle chiodate. È l'equivalente della mitragliatrice a canne rotanti.

* Bastone dell'inferno: lancia delle sfere di energia in rapida successione, che col Tomo diventano dei proiettili più grossi e potenti, ma più lenti, e all'impatto generano una distruttiva pioggia di sangue. È simile al fucile al plasma.

* Bastone della fenice: lancia un proiettile che all'impatto si trasforma in un uccello di fuoco. La lentezza e la potenza di quest'arma la rendono simile ad un lanciarazzi, anche per il fatto che, usata a bruciapelo, danneggia anche Corvus; inoltre il rinculo di ciascun colpo dell'arma fa indietreggiare Corvus di una breve distanza. Il Tomo la trasforma in una specie di lanciafiamme, a corto raggio ma potentissimo.

* Guanti del necromante: dei guanti di ferro che lanciano dei fulmini a breve distanza attirando il nemico colpito, utilizzabili solo nei corpo a corpo, ma molto più potenti del bastone. Praticamente, la motosega di Doom. Con il Tomo, risucchia l'energia vitale del nemico trasferendola a Corvus.

* Bastone del fuoco: emette una raffica di piccole sfere esplosive, che però non possono colpire i nemici trasparenti. Se potenziato dal Tomo lancia delle grosse sfere metalliche capaci di seguire il nemico rimbalzando e distruggerlo in un solo colpo.


Gli oggetti.

Heretic è stato il primo sparatutto in prima persona a introdurre l'uso dell'inventario, caratteristica che lo distingue nettamente da Doom, in cui gli oggetti venivano usati non appena raccolti. Questa caratteristica permette una maggiore profondità tattica, potendo così decidere il momento giusto in cui usarli.

* Tomo del potere: un libro che potenzia temporaneamente le armi, modificandone il tipo di proiettiili sparati.

* Morph ovum: lancia un certo numero di uova in un arco orizzontale che si apre a ventaglio: tutti i nemici che ne vengono colpiti (ad eccezione dei boss) si trasformano in galline, che però non esitano a beccare Corvus se ci si trovano vicino.

* Maschera dell'ombra: rende Corvus temporanamente "trasparente" e invisibile ai nemici. Se però lancia un attacco, i nemici riescono a individuarlo .

* Torcia: illumina le zone buie, finché non si esaurisce.

* Fiaschetta di quarzo: ricarica di 25 punti l'energia vitale di Corvus (a livello di difficoltà facile).

* Ali dell'ira: permette a Corvus di volare, necessario per superare certi precipizi o fiumi di lava.

* Dispositivo del caos: è un disco magico che teletrasporta Corvus all'inizio del livello, dove di solito non vi sono nemici. Utile per fuggire da situazioni rischiose e pozze di melma o di lava.

* Bomba a tempo degli antichi: una clessidra che, una volta piazzata, esplode dopo pochi secondi.

* Anello dell'invulnerabilità: rende Corvus temporaneamente invulnerabile.

* Urna mistica: riporta al massimo l'energia vitale di Corvus.

Screenshots.


Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

sabato 17 marzo 2012

Legends velocissimo gioco multiplayer online con visuale in prima persona.

By With Nessun commento:

Legends velocissimo gioco multiplayer online con visuale in prima persona.

Legends e' un velocissimo gioco multiplayer online con visuale in prima persona.

 Il gioco e' progettato con lo scopo di sfruttare al massimo le capacita' grafiche del motore Torque per garantire le stesse prestazioni ed emozioni offerte da titoli del calibro della serie di Quake e Tribes.

Versione per Linux.

Ultima versione stabile rilasciata: 0.4.2

Download.

Screenshots.



Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Random Posts

Ultimi giochi pubblicati

Copyright © 2014 Super Tux Giochi | Designed With By Templateclue | Published By Gooyaabi Templates
Scroll To Top